Ecodesign: come arredare casa rispettando l’ambiente

Soggiorno Lema

Cos’è il design sostenibile e come applicarlo nel proprio ambiente domestico

Il rispetto dell’ambiente passa anche per l’arredamento. L’ecodesign, una filosofia che fonde estetica e sostenibilità ambientale, si è evoluto significativamente nel corso degli anni, diventando un pilastro fondamentale del design moderno. 

Originariamente nato negli anni ’70, l’ecodesign ha trovato il suo vero slancio nei decenni successivi, specialmente dopo gli anni ’90, quando si è compreso con maggiore chiarezza l’impatto ambientale generato dalla produzione di un prodotto. Dal semplice concetto di “design green”, l’ecodesign si è infatti trasformato in un approccio olistico che prende in considerazione il ciclo di vita completo di un prodotto, dalla progettazione alla produzione, fino al suo utilizzo e smaltimento.

L’ecodesign in casa

Arredare casa secondo i principi dell’ecodesign non solo contribuisce alla protezione dell’ambiente, ma crea anche spazi abitativi che riflettono un impegno consapevole verso un futuro più sostenibile. Ecco alcuni suggerimenti pratici per incorporare l’ecodesign nella vostra casa:

1. Scegli materiali sostenibili: il legno proveniente da foreste gestite in modo responsabile, materiali riciclati come il metallo e il vetro, e tessuti organici sono ottime scelte per arredare secondo i principi dell’ecosostenibilità.

2. Valuta la durabilità e la qualità: un prodotto di design ecologico dovrebbe durare nel tempo. Scegli dunque mobili robusti e di qualità che non dovrai sostituire frequentemente. Questo riduce la produzione di rifiuti e l’impatto ambientale.

3. Dai la preferenza ai produttori locali: acquistando da produttori locali, si riducono le emissioni legate al trasporto e si supporta l’economia locale. Inoltre, i produttori locali spesso hanno una maggiore conoscenza delle pratiche sostenibili della loro regione.

4. Design minimalista: un approccio minimalista riduce il numero di oggetti necessari in casa, limitando così il consumo. Inoltre, scegli apparecchiature elettriche ad alta efficienza energetica.

5. Riuso e riciclo creativo: prima di acquistare qualcosa di nuovo, valuta se puoi riutilizzare o quantomeno dare nuova vita ad alcuni dei pezzi esistenti. Il riciclo creativo non solo è ecologico, ma aggiunge anche un tocco unico e personale alla tua casa.

6. Piante ed elementi naturali: integrare elementi naturali come piante in casa migliora la qualità dell’aria e aggiunge un elemento di connessione con la natura, fondamentale nell’ecodesign.

Normative di ecodesign

La progettazione ecocompatibile è regolata dalla normativa europea. Nello specifico, l’ecodesign è regolato dalla direttiva europea 2009/125/CE, dalla norma ISO 14006:2020 e dalla direttiva 2018/851. La prima riguarda i prodotti che consumano energia ed è finalizzata a ottimizzarne le prestazioni; la seconda stabilisce il modo in cui l’ecodesign si integra nei sistemi di gestione ambientale, mentre la terza fa riferimento alla responsabilità dei produttori di alcuni oggetti di farsi carico dello smaltimento del prodotto alla fine del suo ciclo di vita, per sensibilizzare chi produce, incentivando così la riduzione dell’impatto ambientale in fase di produzione.

Arredare casa seguendo i principi dell’ecodesign è un viaggio entusiasmante verso la creazione di spazi che celebrano la bellezza e la responsabilità ambientale. Non è solo una scelta di stile, ma un impegno attivo verso un futuro più sostenibile.

Contattaci per una consulenza personalizzata. Clicca qui.

Facebook
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Torna in alto